Domenica 24  novembre doppia replica a Vicenza con “La Gatta Cenerentola”  della compagnia Oltreilponte

Lo spettacolo racconta il passaggio dall’infanzia all’età adulta. Ancora possibile abbonarsi al percorso di 5 spettacoli di “Famiglie a Teatro”

 

(Vicenza, 18.11.2013) Tutti conoscono la storia di Cenerentola, ma pochi sanno che ne esiste una versione più antica, italiana. Protagonista, una bambina di nome Zezolla, che ha due matrigne, sei sorellastre e un soprannome  – Gatta Cenerentola – per il suo andarsene randagia, sola e selvatica per le cucine, col volto sporco di cenere. A raccontare questa fiaba ci ha pensato la compagnia Oltreilponte, che sbarcadomenica 10 novembre al Teatro Astra di Vicenza con “LA GATTA CENERENTOLA”  in doppia replica alle 15 e alle 17, all’interno della rassegna “FAMIGLIE A TEATRO 13-14”.

 

Vincitore del festival Giocateatro 2012 di Torino, “LA GATTA CENERENTOLA” si lega al progetto “Fiaba Popolare Italiana”, che  nasce con l’obiettivo di raccontare la tradizione popolare attraverso il teatro di figura per avvicinarla al pubblico contemporaneo. Lo spettacolo, infatti, è tratto da una della fiabe de “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile, volume edito a Napoli nel 1634 che registrò un’antichissima tradizione orale risalente addirittura alla Cina del IX secolo a.C. e al quale, in epoca romantica, attinse liberamente buona parte dell’invenzione fiabesca europea, da Perrault ai fratelli Grimm, fino ad Andersen.

 

Scritto da Valentina Diana e Beppe Rizzo, l’allestimento vede in scena due narratori in abiti seicenteschi, lo stesso Rizzo con Fabiana Ricca – insieme ai pupazzi creati a grandezza naturale con gesso e cartapesta da Cristiana Daneo – che con la tecnica dell’animazione a vista coinvolgeranno il pubblico attraverso canzoni e l’accompagnamento dal vivo della fisarmonica.

 

A differenza di Cenerentola, Zozella non è perfetta, ma come lei viene emarginata all’interno della sua stessa famiglia. Una fiaba dal valore universale, in cui attraverso un percorso di prove ed avversità Gatta Cenerentola diventerà forte e fiduciosa in se stessa.  Grazie all’aiuto delle fate dell’isola di Sardegna, si trasformerà a poco a poco in ragazza e poi in donna adulta, riuscendo nel difficile compito di affrontare il mondo fuori dalla famiglia, e capirà che anche se la vita non può essere una fiaba, è pur sempre una bellissima avventura. Chissà che magari un giorno non sia proprio lei, Zezolla, a raccontare una fiaba a sua figlia, perché, come era accaduto a lei, ne possa un giorno far tesoro.

 

Lo spettacolo è adatto ai bambini a partire dai 4 anni di età.

 

Attivi come sempre i due parcheggi gratuiti: per la replica delle 15 presso il Circolo Tennis (accesso da Contrà della Piarda – dopo Contrà Barche a sinistra), per quelle delle 17 nel parcheggio della Provincia di fronte al Teatro. I parcheggi hanno una capienza limitata: si consiglia di arrivare in anticipo. E come ogni anno, prima e dopo gli spettacoli sarà attivo il punto di ristoro Equobar, con i suoi prodotti di caffetteria, pasticceria e snack equosolidali, biologici e a km zero.

 

L’abbonamento a 5 spettacoli Lupetto (adulto intero 27 euro, adulto ridotto 22 euro, bambini 18 euro) e i biglietti (adulto intero 6,50 euro, adulto ridotto 5 euro, bambini 4 euro, diritto di prevendita 0,50 euro) sono in vendita negli uffici del Teatro Astra con orario 9.30-13 e 15-18. Inoltre, anche quest’anno torna la promozione “Porta il nonno a teatro”: un nonno e due nipoti entrano a teatro con 10 euro. Il giorno di spettacolo il botteghino apre alle ore 14.

 

“FAMIGLIE A TEATRO” è il progetto de La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per il Comune di Vicenza con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali, Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Banca Popolare di Vicenza e Askoll.

 

 

 

 

 

 

Informazioni per il pubblico

Ufficio Teatro Astra

Stradella Barche 5

Tel. 0444 323725, info@teatroastra.it

www.teatroastra.it

 

_______________________________________________________

Informazioni per la stampa e accrediti:

Gloria Marini

La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione

Tel334 9187656mail gloria.marini@piccionaia.org