La compagnia vicentina sarà ospite della terza edizione di “Labas” con quattro repliche dello spettacolo e un laboratorio formativo per educatori e artisti condotto dalla regista. Aurora Candelli e Francesca Bellini sono le interpreti di un lavoro che indaga il meccanismo della risata nei piccolissimi.

È in partenza per la Lituana la compagnia La Piccionaia, ospite del Festival per l’Infanzia “Labas 2017” che si terrà dal 23 al 29 aprile a Vilnius e Anyksciai. L’autrice e regista Ketti Grunchi è stata infatti invitata dagli organizzatori – il gruppo teatrale lituano Teatriukas e l’ente no-profit Acting! Up! – a presentare “CUCÙ”, lo spettacolo dedicato ai bambini dagli 1 ai 5 anni con cui l’artista vicentina ha inaugurato lo scorso anno un nuovo percorso di ricerca legato non solo alla prima ma anche alla primissima infanzia.

Ad andare in scena saranno, mercoledì 26 aprile (ore 11) presso il Centro Culturale di Anykščiai e venerdì 28 (in tripla replica alle 10.30, alle 12 e alle 14.30) presso la Biblioteca Nazionale Mažvydas di Vilnius, le due attrici Aurora Candelli e Francesca Bellini. Che non saranno le sole a salire sul palco: con loro ci saranno infatti anche i piccoli spettatori con i loro genitori, per un’esperienza raccolta e a misura di bambino. E sempre sabato (ore 15) nella capitale, Ketti Grunchi sarà invece impegnata nella conduzione di un laboratorio formativo per educatori e artisti sul teatro per l’infanzia.

Una vetrina importante, che consacra un percorso – quello di “CUCÙ” – già reduce dai successi di due tra le più importanti vetrine nazionali di teatro per l’infanzia: Visioni di futuro, visioni di teatro” di Bologna, svoltasi nel marzo 2016, e “Artebebè” di Ravenna, lo scorso maggio, dove era stato presentato in forma di studio prima di giungere al debutto in ottobre al Teatro Astra di Vicenza. E proprio sul palcoscenico vicentino “CUCÙ” sarà nuovamente ospitato il prossimo 13 maggio (ore 16 e 17.30) e 14 maggio (ore 10 e 11.30) nell’ambito di Kidpass Days 2017 (biglietto unico € 5, posti limitati, prenotazione obbligatoria).

Lo spettacolo, che indaga il meccanismo della risata nei piccolissimi, è nato da una sperimentazione artistica condotta con i genitori e i bambini del nido in famiglia “La Casa di Mirtilla” diretto da Mirta Pegoraro. Un progetto che ha preso le mosse dalla parola che sarebbe poi diventata il titolo dello spettacolo: “Cucù è infatti una delle prime espressioni verbali con cui si è soliti interagire con i bambini più piccoli – spiega Ketti Grunchi -. Una parola magica che nel gioco del ‘ci sono’… ‘non ci sono più’… ‘ritorno!’ alterna l’emozione dell’assenza alla gioia del ritrvovarsi.”

Il festival “Labas”, che giunge quest’anno alla sua terza edizione, vede in cartellone anche Acting Up! e Joe Brennan dall’Irlanda, Theaterhus Ensemble dalla Germania, Joeri Wens dal Belgio, Bat Enosh da Israele, Voicu Hetel Teatrul din Podul Meu dalla Romania e la compagnia Theatre du Chocolat dal Cameroon, oltre ai padroni di casa Teatriukas. Una bella soddisfazione per la giovane e promettente formazione, nata all’interno della storica compagnia vicentina grazie al progetto di formazione permanente “Fabbricateatro” ideato da Ketti Grunchi per promuovere la cultura teatrale con particolare attenzione verso le giovani generazioni.

Scarica il comunicato

Galleria fotografica


 

Gloria Marini
La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
334 9187656 – gloria.marini@piccionaia.org