IL PROGRAMMA. “L’estate a Vicenza” è un fitto calendario con oltre cento manifestazioni che scattano domani e si chiudono il 24 settembre. Tanta musica, teatro e spettacoli per bambini: gli appuntamenti in piazze e palazzi del centro storico ma anche nelle periferie.

quartieridi Maria Elena Bonacini
Il Giornale di Vicenza, venerdì 30 giugno 2017

Musica dal mondo, danza, teatro, spettacoli e concerti nei giardini, ma anche nei quartieri, portando in periferia compagnie professionali, laboratori di teatro e anche Carosello. È stato presentato ieri a palazzo Chiericati il cartellone di “L’estate a Vicenza”, un centinaio di appuntamenti che inizieranno domani con un Silent Play della Piccionaia al Teatro Astra, per concludersi il 24 settembre con un concerto dedicato a Monteverdi. Ampia l’offerta, come voluto dall’assessore alla Crescita Jacopo Bulgarini d’Elci. «Avremmo potuto portare eventi “d’importazione” – spiega – mentre nel costruire il cartellone abbiamo puntato sulla coralità: non poche voci selezionate, ma una quantità di voci e una pluralità di approcci, sensibilità e percorsi artistici. I luoghi sono quelli “naturali” come Campo Marzo e il Giardino Salvi; monumenti del centro come la Basilica, il Teatro Olimpico o Palazzo Chiericati e per la prima volta San Vicenzo, ma anche i quartieri, che sono la parte del programma che ci sta a cuore e per la quale abbiamo aumentato i fondi: vogliamo portare in periferia compagine professionali per coinvolgere i quartieri e il pubblico».Una di queste sarà il teatro del Lemming, con “Chiamata pubblica”, esportando il metodo della compagnia nelle piazze e nei parchi, con incontri ispirati ognuno ad un diverso mito, per concludere poi i laboratori con un grande momento corale a Campo Marzo sul tema delle Baccanti. Unico requisito: presentarsi vestiti di bianco. Qui la farà da padrone la musica con il IV World music live festival. I quattro concerti proporranno i Kern (Irlanda, 21 luglio), Banditaliana (Italia, 27 luglio), Les Poules à Coulin (Canada, 3 agosto) e Alvaro Quiroga, (Colombia, 6 agosto).All’insegna della musica sarà anche la rassegna “Open nights” promossa da Società del Quartetto e Orchestra del Teatro Olimpico, con concerti che andranno dalla classica al jazz passando per musica tzigana, turca, greca e togolese nei giardini dell’Olimpico e di palazzo Leoni Montanari, dove uno speciale biglietto permetterà di aprire la serata visitando le collezioni. New entry la fondazione Monte di Pietà, che nella chiesa di San Vincenzo proporrà tre concerti (7, 14 e 21 luglio) nei “Venerdì del Monte”. Sarà poi il chiostro di San Pietro ad ospitare Stivalaccio e i suoi spettacoli che tra gli altri rivisiteranno Shakespeare in chiave commedia dell’arte in “Tempeste d’amor perdute (15 agosto) o con “Romeo e Giulietta, l’amore è saltimbanco”.Per i bambini al Giardino Salvi tornerà, invece, ogni domenica “Il giardino di Alice”, in cui Ensemble Vicenza, La Piccionaia, Theama Teatro e Glossa Teatro proporranno spettacoli per le famiglie. La Piccionaia, però, sarà impegnata anche in “Scentrati”, un progetto di teatro urbano pensato per far scoprire luoghi noti e meno noti, con un programma di silent play. Theama proporrà due distinte iniziative. Nei giardini storici proseguirà “Salotti urbani”, che sostituirà ai reading dei veri e propri spettacoli nei giardini del centro, da Palazzo Da Porto alla nuova location di Palazzo Gualdo. Nei quartieri spazio alla giocosità con gli sketch di “Carosello e poi…a nanna”. Nelle periferie, poi, arriverà anche il Cinemambulante, con film dedicati alla musica. In centro storico si potrà passeggiare anche alla scoperta di due itinerari letterari dedicati il primo alle autrici vicentine, ma anche ai personaggi femminili dei romanzi legati alla città. Non mancheranno la Notte del Tango 2007 (2 settembre) e, il 13 dello stesso mese, Violini straordinari. © RIPRODUZIONE RISERVATA