TEATRO. Al via alle 21.15 S-Centrati, il progetto curato dalla Piccionaia. Lo spettacolo nasce da una ricerca sui ricordi del nonno con la riappropriazione della memoria contadina.

orti insortiIl Giornale di Vicenza, sabato 08 luglio 2017 

È al via “S-Centrati”, il programma di spettacoli curato da La Piccionaia che nei mesi di luglio e agosto porterà il teatro nei quartieri. Un progetto che si inserisce nella rassegna “L’estate a Vicenza” promossa dall’Assessorato alla Crescita. Cinque appuntamenti dedicati al pubblico di tutte le età, per un viaggio tra parole, musica e danza: tante storie per ridere, ricordare, riflettere e sognare, assaporando al contempo l’atmosfera di un quartiere diverso ogni sera e la ricchezza della comunità che lo abita. A fare da apripista, stasera alle 21.15 nel Parco di Via Fratelli Bandiera (Circoscrizione 4) l’attrice maremmana Elena Guerrini con “Orti insorti. In giardino con Pasolini, Calvino e mio nonno contadino”: uno spettacolo ecologico-civile che, tra musica e teatro, parlerà di riscoperta della natura, avanguardia rurale e decrescita felice.Lo spettacolo nasce da una ricerca sui ricordi del nonno dell’autrice ed è un’esperienza di riappropriazione della memoria legata alla civiltà contadina, della quale nonno Pompilio, classe 1904, ha fatto parte da mezzadro per tutta la vita. Vecchie foto, storie, sogni, visioni, ricordi, fantasie, barzellette, racconti e personaggi di paese: accompagnata dalle musiche di Davide Orlando, Elena Guerrini veste i panni di una cantastorie del terzo millennio che rievoca la difficile vita dei mezzadri in Maremma e la natura di un tempo, passando per le parole profetiche di Pasolini, le battaglie di Vandana Shiva, l’orto sinergico di Fukuoka, il teorico della coltura della non-azione, nonno Pompilio che 85enne piantava gli ulivi e Libereso Guglielmi, il giardiniere di Calvino, umanista delle piante nonché personaggio de Il Barone Rampante. Il tutto, sotto il segno di un travolgente umorismo toscano. In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà al Teatro Astra.Biglietti a 7 euro.