RASSEGNA. Si intitola “S-centrati” e in una location inedita propone quattro serate divertenti da oggi a domenica. Dalla Gualtieri alla cosmogonia dei Sacchi di Sabbia. Sabato storie sul lavoro con i Controcanto e domenica c’è il circo Karromato.

teatro retronedi Alessandra Agosti
Il Giornale di Vicenza, giovedì 27 luglio 2017 

Il medievale quartiere delle Barche si trasforma in palcoscenico da giovedì a domenica con “Teatro in Centro”, iniziativa inserita nella rassegna “S-Centrati”, curata da La Piccionaia per “L’estate a Vicenza” promossa dal Comune.Protagonisti dell’evento saranno alcuni nomi di spicco della scena: Mariangela Gualtieri, compagnia Sacchi di Sabbia, Collettivo Controcanto e Circo delle Marionette di Praga; in più, da venerdì a domenica, alle 19 concerti-aperitivo grazie alla collaborazione fra Piccionaia e Nuovo Bar Astra, con la direzione artistica di Gianluca Moretto.Tra i meriti della manifestazione, anche quello di rivelare un luogo suggestivo, nascosto tra le case, a due passi dal fiume: gli spettacoli si svolgeranno infatti sotto le logge cinquecentesche della ex conceria di Vicolo Cieco Retrone. Su il sipario stasera alle 21.15 (stesso orario per tutti gli spettacoli) con Mariangela Gualtieri, fondatrice della compagnia Teatro Valdoca con il regista Cesare Ronconi. Di quest’ultimo la regia di “Bello mondo”, lavoro che l’attrice, drammaturga e poetessa dedica alla meraviglia di ciò che ci circonda. Domani serata all’insegna della leggerezza e dell’ironia con i Sacchi di Sabbia, per l’occasione diretti da Massimiliano Civica in “Dialoghi degli dei” da Luciano: un’immaginaria interrogazione sulla cosmogonia classica fra arguzia e divertimento, con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano e Giulia Solano.Sabato, Collettivo Controcanto in “Sempre domenica”, spettacolo premiato all’ultima edizione di In-box, vetrina del nuovo teatro italiano. Un insieme di storie sul tema del lavoro (che in questo caso c’è, ma ha il difetto di togliere spazio alla vita), intrecciate attraverso una scrittura scenica che coinvolge una quindicina di personaggi, interpretati dai giovani attori Fabio De Stefano, Riccardo Finocchio, Martina Giovanetti, Andrea Mammarella, Emanuele Pilonero, diretti da Clara Sancricca. Lo spettacolo ha conquistato la giuria under 30 di In-Box Millennials, coordinata dal critico Gherardo Vitali Rosati: «”Sempre Domenica” – si legge nella motivazione – rappresenta paure e tensioni della nostra generazione con un linguaggio efficace e immediato. Ad un’apparente immobilità si è contrapposto un ritmo incalzante sostenuto dalla bravura dei giovani attori».Domenica per tutti ecco la magia de “Il circo di legno” dei Karromato, compagnia di marionettisti di Praga diretti da Luis Montoto. Scritto da Pavla Srncova, lo spettacolo aprirà al pubblico le porte di un circo molto speciale, nel quale acrobati, clown e animali – tutti splendidamente intagliati nel legno – si esibiranno sulle assi di un prezioso teatrino d’epoca, costruito da Szilard Boraros, riprendendo con fedeltà lo stile del varietà europeo del XIX secolo. Quanto ai concerti-aperitivo (ingresso gratuito) al Nuovo Bar Astra, il cartellone prevede appuntamenti con Delirium Tremens (venerdì), Lubjan-Mrozowska (sabato) e Omo.Ritmo (domenica).Biglietti a 7 euro; a 6 euro per i Karromato. Astracard Estate: 4 ingressi, 20 euro (utilizzabile anche da più persone per lo stesso spettacolo).