Dal 5 novembre 8 spettacoli dedicati ai bambini dai 3 ai 12 anni e 1 progetto speciale fuori abbonamento per la fascia 1-5. Apertura straordinaria sabato 4 novembre alle 20.30 con “Overture des saponettes”. Abbonamenti in vendita dal 4 ottobre, biglietti per i singoli spettacoli in vendita dal 28 ottobre.

È un cartellone a dir poco scoppiettante quello di FAMIGLIE A TEATRO 2017-18, il progetto del Teatro Astra curato da La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale per il Comune di Vicenza – Assessorato alla Crescita con il sostegno di MiBACT, Regione Veneto e Provincia di Vicenza. In partenza una stagione, dedicata ai più piccoli ma irresistibile anche per i grandi, che da sabato 4 novembre a domenica 18 marzo vedrà rincorrersi sul palcoscenico vicentino alcuni tra i personaggi più amati delle fiabe della tradizione e altri usciti direttamente dalla letteratura più celebre di tutti i tempi, adattata a misura di bambino. E poi ancora la magia delle bolle di sapone, e tante storie, alcune fantastiche altre vere, ma tutte poetiche e divertenti, per guardare con occhi nuovi alle piccole grandi avventure della vita. 8 spettacoli in totale, per 8 domeniche pomeriggio (alle ore 17) e 1 sabato sera (alle ore 20.30) da trascorrere in compagnia delle migliori compagnie del Teatro Ragazzi italiano, all’insegna della fantasia e della condivisione intergenerazionale. Gli abbonamenti saranno in vendita dal 4 al 28 ottobre. E in più, fuori abbonamento, torna anche quest’anno l’appuntamento speciale dedicato alla fascia d’età 1-5 anni.

Un progetto, quello di “FAMIGLIE A TEATRO”, che compie oggi 30 anni: risale infatti al 1987 la prima programmazione della Piccionaia al Teatro Astra. Un traguardo importante, celebrato anche con una nuova immagine, realizzata a partire da uno scatto d’autore, opera del fotografo Andrea Rosset. “30 anni e non sentirli – commenta il direttore artistico della struttura Carlo Presotto -. A guidarci, infatti, è da sempre un principio di innovazione e di ricerca che ha permesso di ospitare negli anni tutto il meglio del Teatro Ragazzi italiano e allo stesso tempo di trovarci a ripartire ogni stagione con l’entusiasmo della prima volta”.

La rassegna sarà inaugurata dall’appuntamento speciale di sabato 4 novembre (ore 20.30) con uno spettacolo che catturerà il cuore del pubblico di tutte le età: il concerto per bolle di sapone “OVERTURE DE SAPONETTES”. Sul palco Michele Cafaggi, artista circense, mimo e clown, Premio Nazionale Franco Enriquez 2016 per i suoi spettacoli “sempre raffinati, estasianti, coinvolgenti, ricchi di clownerie, frutto di una ricerca profonda e di una grande maturità mimico- attoriale”. Lo spettacolo sarà replicato domenica 5 novembre (ore 17). A seguire, domenica 19 novembre (ore 17) “I 4 MOSCHETTIERI IN AMERICA”, grande classico della letteratura, trasformato in irresistibile pastiche per ragazzi da una delle compagnie più geniali e irriverenti della scena contemporanea. Domenica 3 dicembre saranno invece gli “GNOMI” della storica compagnia bolognese La Baracca a trascinare tutti in pieno clima natalizio con il racconto di un tempo lontano in cui queste magiche creature del bosco erano parte della vita degli uomini: un tempo in cui le acque erano pure e le foreste vergini, e il cielo era pieno di uccelli, stelle, farfalle e libellule. Il 2018 si inaugura invece domenica 14 gennaio con “BECCO DI RAME”, adattamento del Teatro del Buratto del libro scritto dal veterinario Alberto Briganti: la storia vera di un’oca che aveva perso il suo becco lottando contro una volpe e che il dottor Briganti ha salvato grazie ad una protesi di rame. Una storia a lieto fine per raccontare ai bambini come possa essere straordinaria ed emozionante la vita. Domenica 28 gennaio sarà invece la volta di una fiaba della tradizione, forse meno nota di altre ma proprio per questo tutta da scoprire: “L’ACCIARINO MAGICO” di Hans Christian Andersen, che la compagnia Il Baule volante ha adattato per raccontare una storia fatta di mirabolanti avventure, per un viaggio fantastico tra incantesimi, animali magici, una bella principessa e l’immancabile lieto fine. Il 18 febbraio sarà la volta della nuova produzione nata in casa Piccionaia, “SPOSTATI UN PELIMETRO” di Ketti Grunchi: un’avventura che tra parole, azioni e relazioni gioca con i più piccoli sull’idea di come si possa (e non si possa) misurare il mondo. Altra fiaba della tradizione, tramandataci nelle sue versioni più celebri da Giambattista Basile, Perrault e i fratelli Grimm, domenica 4 marzo Accademia Perduta porterà in scena “IL GATTO CON GLI STIVALI”, l’immortale storia del giovane e povero mugnaio che un gatto dotato di parola e astuzia aiuterà a sposare la figlia del re. Chiude il cartellone, domenica 18 marzo, “RACCONTO ALLA ROVESCIA” di Claudio Milani che tornerà all’Astra con la sua raffinata capacità narrativa e le sue sorprendenti invenzioni visive in una poetica metafora del tempo che scorre e scandisce la vita in desideri e appuntamenti importanti.

Completa il calendario, domenica 15 aprile (ore 10.30 e 17) l’appuntamento fuori abbonamento con “CUCÙ”, lo spettacolo di Ketti Grunchi dedicato alla primissima infanzia, pensato per i bimbi già a partire da 1 anno di età (e consigliato fino ai 5): un gioco intorno alla prima parola che viene usata con i piccolissimi: un’espressione quasi magica che parla di presenza, assenza, attesa, ritorno e… risate (posti limitati, prenotazione consigliata).

AbbonamentI: 8 spettacoli (intero € 40, ridotto € 35, bambini € 26); percorso di 4 spettacoli Coccinella – consigliato dai 3 ai 6 anni (intero € 22, ridotto € 20, bambini € 18) o di 5 spettacoli Lupetto – consigliato dai 6 ai 12 anni (intero € 27, ridotto € 22, bambini € 20).

Biglietti per i singoli spettacoli (intero € 6,50, ridotto adulti e bambini € 5) in vendita dal 28 ottobre.

A disposizione del pubblico il parcheggio gratuito del Circolo Tennis Palladio 98. Il parcheggio ha capienza limitata: si consiglia di arrivare in anticipo. Per altri parcheggi limitrofi, consultare il sito http://www.aimmobilita.it/it/mobilita/auto.

Anche quest’anno, prima e dopo lo spettacolo sarà attivo l’angolo Equobar con i suoi prodotti di caffetteria, pasticceria e snack equosolidali, biologici e a km zero.

Informazioni per il pubblico: Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 (Vicenza), telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it

Galleria fotografica

 


Informazioni per la stampa:
Gloria Marini
La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
334 9187656 – gloria.marini@piccionaia.org