Lo spettacolo è andato in scena sabato scorso nello storico Teatro Testoni del capoluogo emiliano, ospite di “Visioni di Futuro, Visioni di Teatro” curato da La Baracca-Testoni Ragazzi. Lo spettacolo è scritto e diretto da Ketti Grunchi e realizzato in collaborazione con il danzatore giapponese Yutaka Takei. In scena Aurora Candelli e Francesca Bellini. Prossima replica, sempre al Testoni, il 1° marzo in matinée per le scuole. 

Grande successo e sala esaurita sabato scorso al Teatro Testoni di Bologna per la pomeridiana di “SPOSTATI UN PELIMETRO!”, l’ultima produzione La Piccionaia per bambini dai 3 ai 7 anni, ospite di “Visioni di Futuro, Visioni di Teatro”, il festival internazionale di teatro e cultura per la prima infanzia organizzato dalla storica compagnia La Baracca – Testoni Ragazzi Teatro per l’infanzia e la gioventù. Continua così il percorso dello spettacolo scritto e diretto da Ketti Grunchi e interpretato da Aurora Candelli e Francesca Bellini, che a un anno di distanza dal debutto al Teatro Astra di Vicenza viene ora presentato in una delle più importanti vetrine nazionali dedicate al teatro per le nuove generazioni, dove tornerà in scena, sempre al Teatro Testoni, venerdì 1° marzo (ore 10.30) per le scuole.

“SPOSTATI UN PELIMETRO!” è una storia in 10 numeri, che esplora il concetto di misura dal punto di vista dei più piccoli. Ma quand’è che un bambino comincia a misurare il mondo? Quali unità di misura possono servire? E che cosa è misurabile, e cosa non lo è? Ad esempio, i ricordi, la poesia, la nostalgia… e le storie? La ricerca teatrale ha fatto tesoro del rapporto con la scuola, indagando insieme ai bambini e alle insegnanti di tre scuole dell’Infanzia (“Peep Laghetto” e “Bepi Malfermoni” di Vicenza e “Bruno Munari” di Torri di Arcugnano) il concetto di numero, confronto, misura e pre-misura nell’età infantile. Il laboratorio di allestimento si è poi avvalso di una collaborazione d’eccezione, quella con il danzatore giapponese Yutaka Takei, con cui sono state individuate parole, azioni e relazioni in grado di restituire scenicamente il concetto del misurabile e dell’in-misurabile. Scene e luci di Yurji Pevere.

In scena due attrici, esponenti della nuova generazione di attori della Piccionaia e già dirette da Ketti Grunchi in “La battaglia dei pedali”, “Cucù”, “Mignolina” e “Paciv Tuke”, sono Azzurra e Flora, due ragazze alle prese con un unico luogo da condividere.

“Lo spettacolo è il racconto di un incontro che diventa amicizia – spiega Ketti Grunchi, autrice, regista, attrice e formatrice che ha trovato nel teatro per la prima e primissima Infanzia il suo ambito di lavoro di elezione, all’interno di una ricerca rivolta all’utilizzo di linguaggi poetici, sensoriali ed evocativi che permettono di sintonizzarsi con lo sguardo e il “sentire bambino”-. Per condividere uno spazio si devono misurare le distanze, le uguaglianze e le diversità. Ma si possono anche pesare i sogni e confrontare i desideri, dividere il caffè, contare i proverbi e numerare i ricordi. E alla fine si mette tutto insieme, in una festa di compleanno, che avviene sempre in un giorno diverso… cioè oggi! Misurare è indispensabile per poter comprendere, conoscere e confrontare”.

La tournée di “SPOSTATI UN PELIMETRO!” proseguirà poi a Cesena (15 marzo), in Friuli a Comeglians (9 aprile) e a Lestizza (10 aprile) e di nuovo in veneto a Schio (7-8 maggio).

Scarica il comunicato stampa in word
Galleria fotografica


Ufficio stampa:
Gloria Marini
La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
334 9187656 – gloria.marini@piccionaia.org