“INFERNO” di BABILONIA TEATRI – la recensione di R.P.

Frammento di una spettatrice, da "Inferno". Inferno. Il giorno dopo. La mattina a colazione ho bisogno di ritrovare il filo lasciato nella sala con gli attori del laboratorio ZeroFavole dei Babilonia Teatro e cerco sul pc il brano di Vasco Rossi su cui Carlo si esibisce, insieme a Marco e Daniele. Lo riascolto mentre inizia la mia giornata per non perdere qualcosa che c’era, che ho percepito nel corso dello spettacolo, e lì in particolare, e non era finto (per restare sulle questioni poste da Inferno). Cos’era? Forse era avere a disposizione la…Read more

All’Astra lo spettacolo scelto dal pubblico, “Neve” di Giovanni Betto

Venerdì 29 marzo il monologo dell’attore di Conegliano, finalista nel 2018 al Premio In-Box e al Premio L’Italia dei Visionari, diretto da Mirko Artuso. Dedicato al nonno dispero nella campagna di Russia, il monologo è stato selezionato dagli spettatori del teatro vicentino partecipanti al progetto di accompagnamento alla visione critica “Astranauti” curato da La Piccionaia. È uno dei 6 lavori finalisti di In-Box, la più grande rete nazionale per la circuitazione del teatro emergente: e proprio tra questi 6 progetti è stato selezionato, nel maggio 2018 dal un gruppo di spettatori del Teatro Astra partecipanti ad…Read more

All’Astra Davide Enia con “L’abisso”, monologo intessuto di cunto palermitano per raccontare la tragedia del Mediterraneo e del nostro presente

Sabato 16 marzo l’attore, drammaturgo, regista e scrittore siciliano Premio Ubu, Premio ETI, Premio Tondelli e Premio Hystrio, con l’ultimo spettacolo tratto dal libro “Appunti per un naufragio”. Parola, gesto, canti antichi e musiche per un racconto urgente, scritto dopo anni passati a Lampedusa a raccogliere testimonianze di pescatori, della Guardia Costiera, di residenti, medici, volontari e sommozzatori. È stato definito dalla critica “intenso e bellissimo”: “L’ABISSO” è il monologo con cui Davide Enia – che con Ascanio Celestini, Marco Paolini e Mario Perrotta è uno dei narratori più significativi della scena contemporanea -…Read more

“Write the change!”, il contest di scrittura cinematografica per ragazzi tra i 14 e i 19 anni apre con la formazione a cura di Paola Rossi

Nell’ambito del progetto “Start the Change!” promosso da Progettomondo.mlal l’8 marzo a Vicenza il laboratorio di scrittura creativa condotto dall’attrice e drammaturga de La Piccionaia. Un concorso internazionale per sensibilizzare i giovani sul tema delle migrazioni e dello sviluppo sostenibile. L’attrice e drammaturga de La Piccionaia terrà due moduli formativi gratuiti, a Vicenza e a Verona. Prosegue la collaborazione tra La Piccionaia e Progettomondo.mlal nell’ambito del progetto “START THE CHANGE!” di cui l’organizzazione è promotrice e che coinvolge ben 12 paesi europei con azioni finalizzate a concorrere alla realizzazione dell’Agenda 2030 per gli Obiettivi di…Read more

All’Astra “Piccolo clown”, acrobazie e giochi circensi per la storia di un’amicizia tra padre e figlio

Domenica 10 marzo per "Famiglie a Teatro 18/19” lo spettacolo della compagnia Aria Teatro, presentato con successo al Festival Segnali 2018. Un lavoro poetico e divertente che racconta la storia di un incontro inaspettato e indaga la relazione tra generazioni come luogo di riconoscimento reciproco in cui prendersi cura l’uno dell’altro. Due generazioni diverse - un vecchio contadino e un clown bambino - e un incontro inatteso che sfocerà in una straordinaria amicizia, proprio come quella tra un padre e un figlio: è questa la storia di “PICCOLO CLOWN”, lo spettacolo della compagnia trentina…Read more

Il mondo misurato dai bambini, “Spostati un pelimetro!” al Festival Internazionale per l’Infanzia di Bologna

Lo spettacolo è andato in scena sabato scorso nello storico Teatro Testoni del capoluogo emiliano, ospite di “Visioni di Futuro, Visioni di Teatro” curato da La Baracca-Testoni Ragazzi. Lo spettacolo è scritto e diretto da Ketti Grunchi e realizzato in collaborazione con il danzatore giapponese Yutaka Takei. In scena Aurora Candelli e Francesca Bellini. Prossima replica, sempre al Testoni, il 1° marzo in matinée per le scuole.  Grande successo e sala esaurita sabato scorso al Teatro Testoni di Bologna per la pomeridiana di “SPOSTATI UN PELIMETRO!”, l’ultima produzione La Piccionaia per bambini dai 3…Read more

All’Astra DOYOUDaDA con “Selfie // Stick”, performance inedita e site-specific su identità e immagine

Sabato 2 marzo il giovane collettivo italo-francese fondato da Giulio Boato, Lorenzo Danesin e Juliette Fabre in scena con una versione ampliata del lavoro Premio della Critica al Festival Presente Futuro 2018. Un progetto per corpi, immagini, tecnologie video e musica elettronica live che porta in scena una riflessione sulle fratture e le connessioni tra sé e l’altro a partire dalla sociobiologia. È un giovane regista di cinema e teatro, attivo a livello internazionale con collaborazioni con artisti del calibro di Jan Fabre e Romeo Castellucci. La sua opera prima per il palcoscenico, “Selfie”,…Read more

Emma Dante torna all’Astra: “La scortecata”, rilettura contemporanea della favola noir di Giambattista Basile

Venerdì 15 e sabato 16 febbraio la pluripremiata regista palermitana a Vicenza con la Compagnia Sud Costa Occidentale. Dal racconto del capostipite del Seicento Napoletano autore di “Lo cunto de li cunti” uno spettacolo che, attraverso un lavoro sulla lingua partenopea, indaga il tema della bellezza e dell’accettazione della vecchiaia. È la regista che ha fatto del dialetto siciliano una lingua teatrale contemporanea; amata in Italia e in tutta Europa, in particolare in Francia dove è di casa, con la sua cifra stilistica che l’ha consacrata nell’Olimpo dei grandi nomi della nuova scena ha…Read more

“Acqua di colonia”, all’Astra Frosini / Timpano dissacrano i 60 anni dimenticati del colonialismo italiano

Sabato 2 febbraio lo spettacolo finalista ai Premi Ubi 2017 come miglior novità drammaturgica, della compagnia indipendente romana per la prima volta sul palco vicentino. Realizzato con la consulenza della scrittrice somala Igiaba Scego, lo spettacolo racconta con ironia tagliente l’Italia fascista e colonialista e ne riporta a galla le radici che affondano nel secolo precedente. Nell’immaginario comune si riduce ai cinque anni durante il regime fascista; in realtà, è una storia che inizia già nell’Ottocento e che dura 60 anni: una storia rimossa e negata, che la compagnia indipendente romana Frosini / Timpano,…Read more
La pratica dell’osservatore

La pratica dell’osservatore

Dopo aver visto o spettacolo di Sotterrano Overload (andato in scena al Teatro Astra di Vicenza lo scorso venerdì 30 novembre per la stagione di teatro contemporaneo Terrestri) abbiamo incontrato gli studenti dell’indirizzo scenografia del Liceo Artistico Boscardin. Partendo dall’analisi dello spettacolo abbiamo iniziato a costruire una mappa concettuale. Abbiamo steso un tappeto di fogli bianchi a terra e abbiamo chiesto ai ragazzi di raccogliere i pensieri per elaborare ciò che dello spettacolo, si è sedimentato nella loro testa. Internet, Dizionari, Vecchi Giornali, Tempere, Pennarelli e colori sono stati gli strumenti con cui…Read more

Incontro tra religioni, all’Astra il Teatro delle Albe con “Mariam”. In scena Ermanna Montanari, Premio Ubu 2018

Venerdì 18 gennaio lo spettacolo della compagnia ravennate che ha fatto la storia della ricerca teatrale contemporanea.  In scena, la vincitrice del Premio come Migliore Attrice dà voce a tre donne palestinesi intorno alla figura di Maria, ponte tra islam e cristianesimo. Giovedì 17 al Cinema Odeon la proiezione del film del Teatro delle Albe “Vita agli Arresti di Aung San Suu Kyi” e incontro con la compagnia.  Ha appena ricevuto il suo 4° Premio Ubu come Miglior Attrice – il 7° se si contano anche quelli andati al Teatro delle Albe, la compagnia…Read more