l'aggancio

l’aggancio

dall’omonimo romanzo di Nadine Gordimer
versione teatrale e regia di Serena Sinigaglia
con Mariangela Granelli, Fausto Russo Alesi
produzione ATIR
prima regionale

Attraverso la storia d’amore tra Abdu, immigrato senza permesso di soggiorno e Julie Summers, giovane rampolla di una famiglia “bene” di Johannesburg, vengono affrontati due temi centrali dell’uomo contemporaneo e dell’umanità in genere: l’amore e la diversità. I due giovani protagonisti diventano portatori di un discorso culturale e politico attuale. Senza retorica e buonismo, ci si interroga sulla possibilità di costruire un vero futuro di integrazione e dialogo tra culture diverse. Un allestimento di estrema semplicità che si affida alla forza del testo e a due bravissimi interpreti. La Gordimer affronta due temi centrali, l’amore e la diversità. Lo fa sul piano esistenziale, il solo piano degno di nota. Lo scontro tra culture diverse (quella occidentale, rappresentata, almeno in apparenza, da lei, quella “islamica”, rappresentata, sempre in apparenza, da lui) è uno scontro profondo, che affonda le radici nella storia passata, storia millenaria di conquiste e sconfitte, di tradizioni solide come la roccia e come la roccia inscalfibili e in un presente che sovverte l’ordine naturale delle cose, un presente paradossale che porta loro a desiderare noi e noi, forse inconsapevolmente,a desiderare loro.


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito