docu-film di Andrea Colbacchini

Terrestri d'estate - festival di teatro urbano

Pane quotidiano
Piazza delle Erbe – Vicenza

(Italia / 2016 / 35’)

regia di Andrea Colbacchini, colonna sonora originale di Andrea Lovato, riprese, fotografia e montaggio di Andrea Colbacchini, prodotto da EQuiStiamo / Vaghe stelle

Trenta persone, due asini e cinque giorni di cammino alla scoperta di territori talmente vicini da risultare pressoché sconosciuti: questo è il progetto di ricerca territoriale “fatta con i piedi” del gruppo Vaghe stelle / EQuiStiamo. Il film è il racconto collettivo – gambe, occhi, testa e cuore – dell’edizione 2016, da Calvene a Lusiana. Il film intreccia diversi piani narrativi nel tentativo di restituire allo spettatore un mondo al contempo complesso ma leggero, analitico ma non sofisticato.

Vaghe stelle è un progetto di ricerca territoriale promosso dall’Associazione di Promozione Sociale EQuiStiamo di Vicenza: un gruppo di “ricercatori per caso”, con al suo interno le più diverse competenze e una sensibilità condivisa per i territori, impegnati da sette anni nell’esplorazione dei dintorni, tra i colli Berici e la fascia pedemontana vicentina. Quello di Vaghe stelle è un cammino senza fretta ma con molte urgenze, che tenta di ricostruire quell’incerta costellazione formata da piccole realtà economiche, sociali e culturali che lavorano in un’ottica di cura e responsabilità nei confronti del territorio, immaginando nuove geografie del lavoro, dell’abitare e dell’arte di vivere. Il camminare in gruppo come preciso gesto poetico e politico, alla ricerca di una nuova narrazione dei luoghi, per ricucire i territori e attivare processi di rigenerazione.

Andrea Colbacchini è nato a Malo (Vi) nel 1981. Laureato in Storia moderna e contemporanea all’Università di Padova e diplomato in Graphic Design, collabora con il Laboratorio di storia orale del Dipartimento di Scienze storiche, geografiche e dell’antichità dell’Università di Padova, per il quale realizza video-documentari di storia orale e video promozionali, oltre a lavori di grafica. È membro del Consiglio direttivo dell’associazione Quarantasettezeroquattro di Gorizia, al cui interno lavora come videomaker, insegnante nei laboratori con i ragazzi in età scolare e curatore degli eventi teatrali. Come storico, la sua formazione si è concentrata soprattutto sull’utilizzo delle immagini (fotografiche e video) come strumento e documento per la ricerca. È in questo ambito che si inquadra il suo lavoro sulla prima guerra mondiale, nello specifico sulla rappresentazione del corpo mutilato tra il 1915 e il 1922. Attualmente è impegnato nell’ambito della storia ambientale, con particolare interesse per il territorio montano. Il suo documentario “Capindo la late. Transumanza di uomini e bestie attraverso il tempo sull’Altopiano dei Sette Comuni” è stato presentato in Italia e all’estero ed è pubblicato da Padova University Press. Da più di un decennio si dedica alla produzione fotografica e video sia in campo documentaristico sia in campo pubblicitario. Dal 2015 fa parte del Direttivo dell’Associazione Italiana di Storia Orale.


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito