Un canto essenziale

con Enzo Mancuso (canto, chitarra. saz baglama, saz divan, ghironda, violino, sipsy) e Lorenzo Mancuso (canto, chitarra, harmonuim, percussioni)

Le tappe più significative del percorso umano e musicale dei Fratelli Mancuso affidate alla nudità della voce e a una scelta attenta degli strumenti: canzoni, canti sacri a cappella, narrazioni e poesia insieme formano l’ordito di una trama che intesse musica e vita. Teatro di questo viaggio è la Sicilia, ponte tra le opposte sponde del Mediterraneo. L’intima isola, incandescente come un meteorite caduto sul cuore: anche quando lontana fa tremare la voce, si fa sussurrare e gridare e cantare, nelle mille modulazioni di accenti, cadenze, melismi. Un alfabeto che risuona e si fa memoria. Sentieri da percorrere attraversando, con il canto, paesi e lingue: siciliano, arabo, spagnolo, latino, greco, la lingua immaginata dei migranti in viaggio sul Canale di Sicilia, con l’anima sospesa su un barcone, come sul ciglio di un nero precipizio, nell’ormai quotidiana lotta della vita contro la morte.

 A seguire incontro con Ilaria Fantin / Festival delle Tradizioni


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito