La Piccionaia / Carlo Presotto / Diego Dalla Via

Quali sono i segni, i gesti, gli oggetti che differenziano gli “altri” da “noi”?
Alcune semplici domande portano gli spettatori al cuore della domanda. Per provare a dare nuovo significato al termine “spaesamento”. Lo spettacolo è un’esperienza teatrale in prima persona dalla parte di chi fugge e di chi assiste. I partecipanti sono guidati da una voce in cuffia che propone istruzioni, suggerimenti, spostamenti, movimenti e domande. Tra di loro, gli attori distribuiscono degli oggetti. Si costruisce così una drammaturgia di azioni e reazioni senza ruoli prefissati che diventa lo specchio di tematiche che ci riguardano molto da vicino. Due storie parallele: per ogni storia, un “noi” e un “loro”. Due mondi diversi, due modi diversi di ballare di guardarsi, di alzarsi e sedersi. Due “bande sonore” che diventano due narrazioni destinate a confliggere.
Lo spettatore diventa parte attiva e si trova a decidere personalmente se prendere posizione e reagire, oppure subire e adeguarsi. In gioco, le emozioni e le sensazioni che si provano di fronte all’“altro” che non si conosce e che diventa un muro bianco sul quale proiettare proprie paure – prima tra tutte, quella di vedersi rubare l’identità, gli oggetti e le relazioni che la disegnano.


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito