non abbastanza vicino

di Carlo Presotto e Umberto Pizzolato
drammaturgia Carlo Presotto
soundscape Andrea Cera
collaborazione Paola Rossi e Davor Marinković

un progetto realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cariverona

Dopo la presentazione in forma di studio, lo scorso luglio all’interno del festival “Terrestri d’Estate”, debutta “Non abbastanza vicino”, performance interattiva sul tema del conflitto contemporaneo.

If your pictures aren’t good enough, you’re not close enough. Robert Capa

“Theáomai”, da cui “teatro”, in greco significa “osservare con intenzione per cogliere il significato di qualcosa in una maniera che provoca una trasformazione in chi guarda”.
Un artista e un operatore di medicina umanitaria si guardano l’un l’altro e si riflettono in alcune domande. Cosa faccio qui? Perché lo faccio? Chi me lo fa fare? Chi non me lo fa fare? Chi sono i cattivi? Chi sono i buoni? A cosa serve quello che sto facendo? Qual è la giusta distanza tra l’umano e il non umano? Si può guardare l’orrore in faccia senza diventare complici di una pornografia della sofferenza?


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito