Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.teatroastra.it/home/wp-content/themes/wpex-elegant-child/single-portfolio.php on line 14

tessiture / trame. vivere significa tessere una storia

«Io non ho nome. – Io son la rozza figlia / dell’umida stamberga; / plebe triste e dannata è la mia famiglia, / ma un’indomita fiamma in me s’alberga.» Ada Negri poetessa.

Noi siamo esseri “narrativi”, bio-grafici: sentiamo la necessità di segnalare al mondo la nostra esistenza; non ci accontentiamo semplicemente di essere, ma diventiamo ciò che siamo nel momento in cui troviamo uno spazio all’interno della Storia, lasciando segni, ovvero narrazioni.

Vivere significa quindi tessere una storia (trama) e di conseguenza riuscire a comprendersi come soggetto, individuale e collettivo, di questa storia.
Difatti nessuna esperienza può dirsi per l’uomo pienamente vissuta, finché essa non viene espressa attraverso la “parola” scritta, narrata, dipinta o musicata.

Come uomini e donne però, non sentiamo solamente il bisogno di raccontarci, ma anche il bisogno di comprendere dal racconto di altri come è fatta la vita.

Per quanto oggi possa sembrare superato dai mezzi di comunicazione, che assorbono e bruciano nell’istante la relazione con gli altri, il valore formativo della narrazione è insostituibile.
Walter Benjamin nel suo saggio sul “Narratore” esprimeva già la crisi in cui la moderna dimensione del vivere ha posto l’esperienza del narrare: «Ormai non c’è più nessuno che sappia raccontare qualcosa come si deve». (Walter Benjamin, Angelus Novus, Torino, Einaudi, 2006).


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito