alexis. una tragedia greca

alexis. una tragedia greca

Nel dicembre 2008 ad Atene, durante gli scontri seguiti alla crisi economica, viene assassinato da un poliziotto Alexandros Grigoropoulos  (Alexis). Con questo spettacolo i Motus ci accompagnano in un viaggio da Tebe ad Exarchia (il quartiere universitario di Atene) alternando dialoghi di Antigone, interviste, riflessioni solitarie, tentativi di traduzione dal greco all’inglese e all’italiano, frammenti audio e video dalla rete, descrizioni di atmosfere e paesaggi, dichiarazioni politiche e testimonianze dirette raccolte ad Exarchia, per strada, nei centri sociali, nei caffè, fra gli artisti. Pezzi di un mondo che cade a pezzi.

Quando attualità e tragedia generano un cortocircuito. La tragedia che permane entro una società che ha perso il senso di parole come eticità, libertà, rifiuto anarchico di una schiavitù economica anche a prezzo della vita. I Motus incontrano il pubblico per condividere la loro esperienza in una realtà, quella greca, dove i movimenti politici hanno una forza espressiva e di mobilitazione che quelli del nostro paese hanno avuto in passato ma che oggi non riescono più ad avere. L’incontro con un disagio profondo, valoriale prima che economico, ch’è sotteso alla crisi greca e alla generale, e generazionale, perdita di una prospettiva sicura per il futuro. Un disagio che blocca qualsiasi risposta certa e autentica se ci si chiede «quale vita vale la pena d’essere vissuta?»

Ci piacerebbe che i giovani potessero essere finalmente messi nella condizione di essere ascoltati e non pilotati, di esserci lì, dove non sempre è facile avere il coraggio di guardare e cercare. Silvia Calderoni

 

 

di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò | con Silvia Calderoni, Vladimir Aleksic, Benno Steinegger e Alexandra Sarantopoulou


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito