un attimo, a corpo libero
finisterre

sabato 21 aprile | ore 21 Valdagno | Ex Galoppatoio
Finisterre, Teatro ai Confini 2017 / 2018 – Quarta Edizione
progetto promosso dall’Assessorato alle politiche culturali del Comune di Valdagno, realizzato in collaborazione con La Piccionaia.

un attimo, a corpo libero

di e con Silvia Gribaudi

“A tutte le DONNE che nelle 4 pareti DOMESTICHE
nascoste agli occhi del MONDO, danzano, scrivono, cantano tra la polvere e un’aspirapolvere
una donna CHE sogna UOMINI invisibili … e poi CADE,
si RIALZA e ancora SOGNA, cade e si rialza E sogna …
Emozioni diverse si alternano dando vita ad un ritmo “tragicomico”
UNATTIMO è una performance che ha vissuto varie versioni e trasformazioni.
Ogni volta parto dal corpo, dal clown, dalla voce, dalla femminilità e dentro ad un canovaccio dettagliato, nasce la coreografia e prende vita una relazione nuova e vitale tra il movimento, l’emozione, la risata ed il silenzio.”

“A corpo libero” è un lavoro che ironizza sulla condizione femminile a partire dalla gioiosa fluidità del corpo. Vincitore nel 2009 dell premio Giovane Danza D’Autore, da allora continua a girare tra teatri, spazi aperti e chiusi di tutta Europa e si adattata a ogni contesto senza perdere la sua forza originaria. Una donna, sola in un luogo e in uno spazio indefiniti, scopre l’inadeguatezza del proprio corpo e cerca costantemente di superarla e di dominarla per riconquistare la libertà a cui aspira.
“A corpo libero” nasce dalla curiosità di Silvia Gribaudi verso le molteplici potenzialità del movimento: i nostri corpi, la carne, la pelle possono assumere tante forme diverse e trasformabili grazie ai nostri muscoli e allo scheletro, per diventare infinite cose differenti.


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito