manuale d'attore

manuale d’attore

MANUALE D’ATTORE

E IO LO NACQUI, MODESTAMENTE

di e con Titino Carrara
con la collaborazione di Giorgia Antonelli
Dopo Strada Carrara, Titino Carrara torna sulla scena con una storia di vita e di teatro, narrata attraverso i suoi occhi di figlio d’arte nato sul carro dei comici e vissuto durante le grandi trasformazioni del secondo dopoguerra. Un lavoro sul tema dell’apprendistato, di come diventare adulti ed insieme abili attori, di come conquistarsi un’identità ed un ruolo riconosciuti dalla famiglia e dal pubblico. In un’Italia distrutta ma in fermento di ricostruzione, dentro e fuori la scena: gli anni del teatro mobile, laboratorio permanente i cui maestri non facevano accademia ma scuola di palcoscenico. Con uno spettacolo diverso ogni giorno, su un palcoscenico montato magari fra le mura sbrecciate di un vecchio cinema bombardato. Manuale d’attore è una galleria di personaggi irriverenti ed insopportabilmente poetici, ognuno dei quali lascia un brandello di segreto, un pezzo di rompicapo che all’apprendista sarà dato il compito di ricomporre. Un viaggio da quel piccolo teatro mobile fino ai giorni nostri, mentre tutto un mondo lentamente si dissolve e sparisce, come le lucciole di cui racconta Pasolini, lasciando non solo ricordi e nostalgia, ma anche segreti e scommesse vive che ancora ci interrogano.

 

Titino Carrara attore, regista e drammaturgo, socio fondatore nel 1975 della compagnia La Piccionaia di Vicenza, rappresenta la decima generazione dell’antica famiglia d’arte dei Carrara. Fin da bambino (debutta in Svizzera già a dieci anni) il suo apprendistato sul Carro di Tespi è fatto di una quotidiana presenza sul palcoscenico, luogo di vita e di lavoro, in un continuo alternarsi di spettacoli e personaggi che lo porta a familiarizzare con tutti i ruoli del teatro. Nel ‘65 interpreta la sua prima maschera, Scapino, nelle famose Furberie e poi reinventa la maschera di Arlecchino portandola in giro per il mondo assieme agli altri personaggi della Commedia dell’Arte. Nel 2006 inizia un percorso di attore solista con Strada Carrara e La terra della mia anima di Massimo Carlotto, diretti da Laura Curino, e Tracce di profumo, liberamente tratto da Patrick Süskind


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare


Cliccando sul tasto prenota, la tua richiesta verrà inoltrata all'Ufficio Teatro Astra, riceverai una e-mail di conferma dell’avvenuta prenotazione con le istruzioni per il ritiro dei biglietti.

Ti ricordiamo che, in caso di spettacoli a pagamento, l'acquisto dei biglietti potrà avvenire, senza diritto di prevendita, acquistando in anticipo con bonifico bancario, oppure presso la nostra biglietteria aperta dal mercoledì al venerdì 10-13 e il giovedì 15-17.45.

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la
normativa privacy
di questo sito