docu-film

Terrestri d'estate - festival di teatro urbano

Giardino del Teatro Astra
Contrà Barche 53 – Vicenza

Durata 63′, formato: Mini DV, anno: 2008

sceneggiatura, fotografia e regia di Alessandro Renda, montaggio di Alessandro Renda, Giovanni Belvisi, prodotto da Ravenna Teatro

Ubu buur racconta la genesi della versione senegalese “Ubu re” del Teatro delle Albe. Attraverso le interviste radio di Mandiaye N’Diaye, storico attore della compagnia di Ravenna, si sviluppa l’intero arco delle vicende di Ubu, maschera simbolo, nel teatro del ‘900, di un potere universalmente stupido e violento. I momenti di prova e quelli dello spettacolo si mescolano alle immagini della savana e del Senegal, restituendo l’esperienza vissuta dalla compagnia nel villaggio di Diol Kadd, dove l’acqua la si prende dal pozzo, l’elettricità non c’è, ma Dioniso, il dio del teatro, si mostra nella sua esuberante energia.

Storica compagnia di ricerca con sede a Ravenna, il Teatro delle Albe appartiene alle formazioni della cosiddetta Romagna Felix – con Socìetas Raffaello Sanzio, Teatro Valdoca, Motus, Teatrino Clandestino, Masque Teatro, Fanny & Alexander – che a partire dalla fine degli anni ’80 hanno dato vita ad una stagione particolarmente intensa del teatro italiano, tra le più importanti a livello europeo. Fondata nel 1983 da Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Luigi Dadina e Marcella Nonni, nel 1988 la compagnia acquisisce al suo interno alcuni griot senegalesiMandiaye N’Diaye, Mor Awa Niang e El Hadji Niang – arricchendo gli spettacoli con le tradizioni culturali e performative africane. Tra gli spettacoli di questo periodo, “Ruh. Romagna più Africa uguale” (1988), “All’inferno!” (1996), “I Polacchi” (1998), “Salmagundi” (2004), “La mano” (2005), “Sterminio” (2006), “Stranieri” (2008). La compagnia affronta anche testi antichi o di tradizione classica, operandone la riscrittura, come “I ventidue infortuni di Mor Arlecchino” (1993) da un canovaccio di Goldoni, “Baldus” (2000) dall’omonimo poema di Teofilo Folengo, “Sogno di una notte di mezza estate” (2002) da William Shakespeare. Nel 1991, col sostegno del Comune di Ravenna, le Albe danno vita a Ravenna Teatro, la cui programmazione si svolge nei due teatri cittadini, il Teatro Rasi e il Teatro Alighieri.

 


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito