figli del big bang

Teatro Super di Valdagno
Finisterre Teatro ai Confini 5^ edizione

di e con Valentina Dal Mas
direzione tecnica Martina Ambrosini

Il pianeta 4181 è abitato da forme di vita, anzi, di geometria. Esiste un grado di parentela tra 4181 e la Terra? Entrambi sono figli di un’esplosione: potrebbero essere cugini, fratelli, o addirittura gemelli. Potrebbero condividere simili vicende d’innamoramento adolescenziale, ideologie, mescolanze, arrivi non proprio desiderati, luce, buio e un punto di colore come quando il sole mattutino sbuca fuori dal mare. Forse dispongono di elementi che li accomunano e di altri che li allontanano. Forse Figli del Big Bang potrebbe risolvere il mistero del Triangolo delle Bermuda, luogo maledetto di sparizioni. Forse il pianeta 4181 potrebbe offrire ai terrestri la possibilità di posizionarsi in modo parallelo rispetto agli abitanti di 4181, di osservarli da vicino, di instaurare un dialogo con un pianeta che fu o che sarà.
Lo spettacolo è un racconto attraverso il linguaggio della danza sullo spazio e sul tempo, ispirato alle teorie del cosmologo svedese Max Tegmark: “Le dimensioni del Multiverso sono così smisurate che hanno come conseguenza che da qualche parte esistono altri esseri uguali a noi, ma non rischiamo mai di incontrarli”.

Finisterre teatro ai confini (quinta edizione) è il progetto promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Valdagno  realizzato grazie  al  sostegno di Banca San Giorgio Quinto Vale dell’Agno in collaborazione con  La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale, Commissione Pari Opportunità, I.I.S. G.G. Trissino, Liceo Artistico U. Boccioni, I.I.S. Marzotto Luzzati, Teatro Super, Progetto Musica, Selleria Equipe, By Pass


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito