Terrestri per Artesella

ven 16, sab 17 nov  marta cuscunà  il canto della caduta
ven 30 nov  sotterraneo overload
ven 14, sab 15 dic  fratelli dalla via walter. i boschi al nord del futuro
ven 18 gen  teatro delle albe maryam
sab 2 feb  frosini / timpano acqua di colonia
ven 15 , sab 16 feb  emma dante la scortecata
sab 2 mar  doyoudada selfie // stick
sab 16 mar  davide enia l’abisso
ven 29 mar  betto / artuso neve
sab 13 apr  babilonia teatri  calcinculo


terrestri, stagione teatrale 2018.19
è la rassegna curata per il comune di vicenza da
la piccionaia centro di produzione teatrale 

TERRESTRI
l’arte che aiuta l’arte con Terrestri sostieni ArteSella*
A seguito dell’evento calamitoso del 29 ottobre, l’intero bosco che ricopriva il versante sud del monte Armentera, nel quale si insinuava armoniosamente il percorso ArteNatura, è stato abbattuto, così come il giardino di Villa Strobele, lo spazio espositivo che Arte Sella aveva inaugurato nel 2018 e che segnava il ritorno di Arte Sella al luogo dove tutto ebbe inizio nel 1986. Oltre al bosco, quasi metà delle opere di Arte Sella sono state danneggiate o distrutte e ci troviamo di fronte, quindi, ad un momento di particolare fragilità e difficoltà.

L’arte ha avuto nel corso della storia la forza di rigenerare le ferite, di diventare motore silenzioso di cambiamenti radicali. In un momento in cui un evento di tali dimensioni impone che la riflessione sulla coesistenza tra uomo e natura sia affrontata con un’urgenza senza precedenti, l’arte può e deve continuare ad esplorare strade inedite, nuove possibilità di coesistenza dell’uomo nella natura di cui è parte integrante.

aiutiamo Arte Sella a ripartire con la consapevolezza che una forza generatrice è già al lavoro e va assecondata, guidata e coltivata.

INFORMAZIONI

Contrà Barche 55 – Vicenza | telefono 0444 323725 | info@teatroastra.it

carnet – 5 spettacoli 
€ 65* | ridotto € 55
card € 45* (3 ingressi anche per più persone per lo stesso spettacolo)
biglietti  intero € 15 | ridotto € 12
biglietto  gruppi € 10 | (min. 10 persone)
biglietto under20 € 10
biglietto corsisti € 8,50 riservato a scuole di teatro e danza convenzionate

astra student card riservata agli studenti delle scuole superiori e valida per 5 ingressi anche per più persone per lo stesso spettacolo

 con il bonus cultura puoi scegliere anche tra le proposte del Teatro Astra

ASTRACLUB
Percorso di accompagnamento alla visione degli spettacoli, 
rivolto a spettatori curiosi e interessati ad approfondire linguaggi e significati della scena, in un gruppo dedicato al confronto libero e informale, anche con la partecipazione di alcuni artisti ospiti della stagione. Partecipazione gratuita, a numero limitato, solo per abbonati. Per partecipare, inviare una breve lettera motivazionale
a info@teatroastra.it

ASTRANAUTI
Cerchiamo spettatori – non “addetti ai lavori” – appassionati o 
incuriositi dal teatro, per affiancare lo staff della Piccionaia in alcune fasi di selezione del progetto a sostegno del teatro emergente In-Box attraverso la visione in gruppo degli spettacoli in corsa per la finale.
Partecipazione gratuita, a numero limitato. Per partecipare, invia una breve lettera motivazionale a info@teatroastra.it

FABBRICATEATRO

sono aperte le iscrizioni ai nuovi corsi di teatro de La Piccionaia. Da quest’anno, compresa nell’iscrizione, c’è la possibilità di vedere tre spettacoli a scelta della stagione terrestri
scopri di più >

terrestri-nomi

IN COPERTINA

fotografia realizzata da ty [pronuncia: /t-uaɪ/] collettivo composto da Marco Dal Maso e Andrea Garzotto scopri di più

SERGUICI

gruppo fb  teatro astra- terrestri
instagram teatro astra – vicenza

abbonarsi conviene!

La tessera di abbonamento ti consente di avere la riduzione su: laboratori teatrali Fabbricateatro; biglietti e abbonamenti della rassegna Famiglie a Teatro al Teatro Astra, su biglietti e abbonamenti per proiezioni e spettacoli di Danza e Prosa Teatro Comunale Città di Vicenza, alla stagione Concertistica e Sinfonica curata della Società del Quartetto di Vicenza, alle proiezioni del Cineforum Società Generale di Mutuo Soccorso / Cinema Odeon, agli spettacoli 70° Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Olimpico di Vicenza e a Stagione Concertistica a cura del Gruppo di Promozione Musicale Incontro sulla Tastiera.

riduzioni

Over 65 e under 26
Tesserati e soci: Arci Vicenza, Coop, CGIL Vicenza, Tennis Palladio 98, Unicomondo, Noi Associazione, Ossidiana Centro Culturale / Kitchen Teatro Indipendente, Fadac, Fita Vicenza, Delos Vicenza, Arcigay 15 giugno Vicenza, Associazione Artemis / Collettivo Jennifer Rosa, Cooperativa Insieme, Cooperativa Piano Infinito, Cooperativa Il Mosaico, Intercral, Fitel, Craim Aim, Legambiente, Acli Service Vicenza Family Pass, EQuiStiamo / Vaghe Stelle, Non Dalla Guerra.
Abbonati alle stagioni: danza e prosa Teatro Comunale Città di Vicenza, concertistica e sinfonica Società del Quartetto di Vicenza, Cineforum Società Generale di Mutuo Soccorso / Cinema Odeon.


È uno sguardo che punta verso il cielo, verso il futuro, verso nuovi mondi tutti da immaginare e da costruire. È anche uno sguardo carico di segni, rughe, esperienze vissute in altri tempi e in altri luoghi, capace proprio per questo di interpretare il presente annodando i fili di un percorso, quello della nostra specie sulla terra, che contiene in sé tutto ciò di cui abbiamo bisogno per essere, finalmente, abitanti saggi e consapevoli. Questo sguardo, immortalato dallo scatto di Marco Dal Maso e Andrea Garzotto, è quello di “Terrestri 2018.19”, la nuova stagione del contemporaneo del Teatro Astra. Un viaggio in 10 spettacoli per confrontarci con la nostra contemporaneità, esplorare orizzonti più vasti ed elaborare, insieme, la chiave per cavalcare con coraggio e creatività le sfide e i cambiamenti epocali che attraversano la nostra società.

Grandi nomi della scena nazionale come Teatro delle Albe, Emma Dante e Davide Enia, esponenti di spicco della nuova drammaturgia come Marta Cuscunà, Fratelli Dalla Via, Timpano/Frosini, Betto/Artuso, Babilonia Teatri, e giovani talenti come Sotterraneo e Doyoudada ci accompagneranno in questa nuova avventura, tra teatro d’attore e nuovi linguaggi, parola e danza, video e musica. Mito, genere, tecnologia; pace e guerra, reale e virtuale; e ancora religioni e migrazioni, la bellezza e l’immagine, l’eredità del passato e la costruzione del futuro. Quello che siamo, che siamo stati e che vogliamo essere da qui in avanti. Ancora una volta, Terrestri.

Affianca il cartellone una progettualità su più livelli, dedicata alla partecipazione attiva dello spettatore in quanto soggetto creativo, portatore di contenuti e attore di cambiamento: spazi di approfondimento, espressione, condivisione ed elaborazione di significati, per un teatro che sia davvero bene comune.